Skip to content
Per qualsiasi informazione non esitare: chiama al 02 8295 2894
Spedizione gratuita per ordini superiori a € 25
14 febbraio festa degli innamorati: San Valentino.

14 febbraio festa degli innamorati: San Valentino.

In realtà il santo di riferimento, San Valentino da Terni, poco ha avuto a che fare con questioni amorose.

Martire nel 270, a 94 anni, è il patrono degli epilettici.

Altri studiosi fanno risalire l’origine della festa addirittura ai tempi dell’antica Roma.

 

Sarebbe la trasformazione della celebrazione dei “Lupercalia”, all’interno del Carnevale, dove giovani nudi si prendevano la briga di frustare le donne che si offrivano a questo rituale della fertilità.

Direi che con l’“Amore”, inteso come sentimento fondamentale di un rapporto davvero speciale fra uomo e donna, i collegamenti sono inesistenti.

 

E nell’arte?

I capolavori che usualmente vengono associati a San Valentino sono: il bacio di Klimt, quello di Hayez e altri simili, anche se meno famosi e celebrati.

Non vorrei sembrare pignolo, ma se il bacio può essere sicuramente un autografo dell’amore, la festa è degli innamorati e non dei baci.

A San Valentino si celebra l’”innamoramento”, quell’amore vivo di passione e stupore reciproco, quando si confonde il confine tra realtà e sogno.

 

E chi meglio di Marc Chagall ha saputo esprimere questa emozione?

I suoi quadri dove lui e lei volano, si abbracciano, si guardano ci raccontano una vita quotidiana trasformata in un incanto grazie all’amore.

Auguri di buon San Valentino a tutti gli innamorati.

Andrea Giuseppe Fadini

Previous article Evaristo Baschenis: a scuola di Pittura
Next article Falsi Modigliani, ci risiamo.

Leave a comment

Comments must be approved before appearing

* Required fields